Politicaprimo piano

Elezioni comunali ed Europee. Ha vinto la paura di perdere

Stop al voto! Alle ore 23:00 di oggi, domenica 9 giugno 2024, le porte dei seggi elettorali sono state chiuse. Da ora in poi  si passerà allo scrutinio delle schede e a determinare l’assegnazione dei voti. Si inizierà con le schede utilizzate per il voto dei candidati al Parlamento Europeo. Seguirà, a partire dalle 14 di domani, lunedì 10, lo spoglio delle schede utilizzate per votare i candidati a Sindaco e a Consigliere comunale. In attesa che ciò avvenga diamo i primi numeri relativi all’affluenza degli aventi diritto al voto.

La percentuale finale dei votanti è stata del 65,04% quasi 2 punti percentuali in meno rispetto al 66.84% delle ultime amministrative.

La spinta propulsiva delle elezioni Europee, la cui percentuale riscontrata alla stessa ora è stata del 67,94% (69,73% nel 2019), non c’è stata, non ha dato il là o il suggello a questa competizione comunale, passata anche in questa tornata elettorale sotto tono, quasi in religioso silenzio, rispetto alle precedenti. Una fra le più silenziose che si siano viste negli ultimi 20 anni. Senza alcun confronto acceso e pungente o degno di nota tra i candidati a sindaco, quasi tutti organizzati all’insegna del politically correct e del rispetto dei tempi più che di entrare nel merito dei problemi che attanagliano la città e i cittadini di Gioia del Colle. In merito nessuna domanda scomoda.

Alcuni partiti e liste di destra, tra l’altro, hanno pure disertato i comizi a loro assegnati e previsti in Piazza Plebiscito. E questo è tutto dire. Mancanza di idee o paura del confronto, quello vero, in pubblica piazza, sui temi più scottanti? Oppure la paura di perder punti (voti) preziosi? In tanti hanno “lavorato” sotto traccia, al chiuso di quattro mura.

La percentuale dei votanti per le Europee a livello nazionale delle ore 23:00 è stata del 49,69% precedente 56,09%. In Puglia del 43,61 contro il 49,84%. In provincia di Bari del 47,51 contro il 52,51%.

La parola ora passa ai risultati dello spoglio delle schede, previsti nella tarda serata di lunedì. Secondo i…. bene informati si prevede la riconferma del sindaco uscente Giovanni Mastrangelo e della sua coalizione, orfana della Lega. Una ulteriore caduta in basso dei partiti di sinistra con in testa il Pd, e l’ingresso del Movimento 5 Stelle e Prodigio, le vere rivelazioni di queste elezioni, sotto l’aspetto comunicativo, di contatto e confronto con la cittadinanza. Movimenti che con la candidata a sindaco Daniela De Mattia hanno presentato a più riprese il loro programma elettorale.

Domani sera ne sapremo di più e con certezza “matematica” sulle scelte fatte dai votanti gioiesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contento protetto - copyrigh La Voce del Paese - Un network di idee