AttualitàRegione

Buon anno 2024 a tutti. A chi ci ama e a chi ci…. offende!

È doveroso augurare buon anno a tutti! A coloro che da 14 anni ci seguono e leggono, a volte condividendo a volte no quanto scritto, in particolare quando si toccano temi politici. A loro, ai nostri politici di ieri, oggi e domani, auguriamo tanto buon senso ed attenzione a chi “non ha voce” per esprimere i propri bisogni e talvolta il proprio dissenso, lasciando a noi questo “ingrato” ma necessario compito.

Ai politici di ieri, di oggi e di domani ricordiamo che le critiche sono rivolte non alla “persona” ma al ruolo che rivestono, per “correggere il tiro” e che una risposta “istituzionale” è sempre dovuta, quando si gestisce denaro pubblico e si governa una comunità intera, non solo chi con il proprio voto questo “potere” lo ha concesso.

È su queste risposte date o non date che si cresce o si cade, si costruisce il vero consenso o quello opportunistico di facciata. Non sul silenzio, per quanto possa esser “comodo” far finta che tutto vada bene, o peggio, sulle “lamentazioni” per cogliere pietismo e scontati “like” da parte di chi neanche sa di cosa si stia parlando o offrire la “sponda” agli “amici” per infierire ed offendere, gli stessi delle cui “imprese” spesso in questi 14 anni abbiamo scritto, dando visibilità e aiutandoli ad emergere dal nulla e che forse per primi “gireranno le spalle”, (sempre al politico di turno), quando quel “potere” lo perderà, per compiacere i suoi successori. E sono tanti… pateticamente concentrati su sé stessi.

A loro dedichiamo queste parole, una coerente dichiarazione di intenti: “Anche quando incontriamo l’ingratitudine, non dobbiamo stancarci di fare il bene: bisogna seminare anche dopo un cattivo raccolto.” [Lucio Anneo Seneca]

Buon 2024!

Un pensiero su “Buon anno 2024 a tutti. A chi ci ama e a chi ci…. offende!

  • Elena milano

    Sono i politici ad aver bisogno di voi e quelli intelligenti sanno che proprio grazie alle critiche possono recuperare punti. Quanto all’ingratitudine è sempre scontata. A molti pesa pure dire un “grazie”! Andate avanti senza badare a loro. Chi legge non è stupido anche se non commenta. Auguri!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contento protetto - copyrigh La Voce del Paese - Un network di idee