AttualitàRegione

Il messaggio dell’On. Lavarra al Consorzio e promotori Pane Dop di Altamura

“Mi spiace molto non poter esserci a causa di una missione romana per emergenza Xylella. Intanto, auguro successo che merita questa occasione di celebrare il ventennale. Potete essere orgogliosi: il Pane di Altamura fu la prima Dop di prodotto da forno nella Ue. Fu un percorso impegnativo, ma fondato solidamente sui criteri di base della normativa. Certo vi furono opposizioni insistenti nel percorso della procedura, giacché altri paesi detentori di Igp mal digerivano il primato che si stava assegnando al Pane di Altamura.

Per questo risultato per prima cosa va dato atto a chi ci ha creduto ad Altamura e nella nostra Murgia: agricoltori, panificatori in primis. Sostenuta da personalità della società e delle istituzioni che si fecero interpreti di dare valore, ovvero opportunità di sbocchi commerciali, alle eccellenze gastronomiche e alle tradizioni delle comunità. Sento altresì il dovere di ricordare quanto il dirigente della Commissione qualità a Bruxelles, il dottor De Santis, prese a cuore l’obiettivo fino a determinate il disco verde della Commissione preposta. Ora dal ventennale, oltre la celebrazione dovuta, si possono dispiegare nuove opportunità. Nella integrazione di questo volano, il Pane, con tradizioni popolari, emergenze archeologiche, luoghi di incanto della ruralità come produzione di tipicità e strutture di accoglienza del turismo sostenibile. E forse vale la pena di immaginare collaborazioni progettuale per metter la vostra Dop in un paniere con altre eccellenze (Dop mozzarella, primitivo ad esempio) come bussola di percorsi di attrazione economica e turistica. Per intanto ancora grazie e buona fortuna a tutti voi”.

Uff. Comunicazione On. Enzo Lavarra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Contento protetto - copyrigh La Voce del Paese - Un network di idee